La leishmaniosi non è presente in tutta Italia, quali zone sono a rischio?

Nel nostro territorio sono state accertate “zone endemiche”, cioè zone in cui la leishmaniosi è radicata nel territorio, e “zone non endemiche” considerate non a rischio. Per quanto riguarda l’Italia, i pappataci vivono lungo le aree della costa tirrenica, ionica e adriatica del centro-sud Italia così come in Sicilia, Sardegna e isola d’Elba a clima tipicamente mediterraneo. Nell’ultimo decennio a causa delle mutate condizioni climatico-ambientali si è assistito a un aumento del numero di cani infetti e di conseguenza a una diffusione della leishmaniosi anche nelle aree considerate in passato “non a rischio”.
Allo stato attuale, anche le regioni costiere e collinari del medio versante adriatico (Marche ed Emilia Romagna e molte aree collinari prealpine e preappenniniche delle regioni del Nord Italia (Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Trentino e Friuli) possono essere “a rischio leishmaniosi”.


Scarica la app!

Privacy/Cookies - Informazioni sui cookies Avvertenze Legali
MSD Animal Healt Srl - Cod. Fisc./P.IVA 01148870155 - Cap. Soc. € 4.918.708 - R.E.A. 680288 - Aut. Pub. n. 56/VET/2017